MISSING SUMMER

L’estate sta finendo

E un anno se ne va

Sto diventando grande

Lo sai che non mi va.

 

In spiaggia di ombrelloni

Non ce ne sono più

È il solito rituale

Ma ora manchi tu.

IMG_1727

La linietta del termometro segna 38°. Ho freddo, le ossa mi fanno male e sono avvolta in un plaid marrone come un involtino primavera. Penso all’estate, si all’estate che ufficialmente è andata via, e con sé ha portato il mare, il sole, i profumi e la spensieratezza. E’ arrivato il momento di affrontare un nuovo anno, di prendere delle decisioni, di raccogliere tutte le forze e la buona volontà per intraprendere un nuovo percorso.

Mi avvicino alla finestra e apro le tende. Oggi stranamente un sole caldo filtra attraverso i vetri e mi accarezza il viso. In un attimo tutti i pensieri che affollano la mia mente si sono messi in stand-by, e comincio a ripensare all’estate, alle vacanze, alla Calabria, e a Praia.

Fin da quando ero bambina, Praia è stata sempre la mia meta turistica estiva.

Ricordo l’entusiasmo delle partenze, la macchina stracolma di bagagli, il momento in cui uscivo dall’auto e respiravo l’aria salmastra, il lungomare alberato, il mare cristallino, profondo e pieno di sassi (dove e’ un’impresa sia entrare che uscire), i pesci che nuotano sul pelo dell’acqua, il tempo incerto che spesso agita il mare, i tuffi nelle onde alte, le nuotate fino alle boe, la spiaggia fatta per metà di pietre e metà di sabbia, l’isola di Dino, il pedalò, le passeggiate serali lungo il viale, i gelati, le granite, le amicizie estive, il cuore che batte.

Si per me la Calabria è tutto questo, un coacervo di sensazioni che rimarranno indelebili nel mio cuore ed è stato bello fare un tuffo nei ricordi e notare tutte le differenze rispetto al passato:

Il viale è pavimentato, mentre prima era una strada alberata.

La fontana nella piazzetta alla fine del viale è stata sostituita.

Il parco giochi con la giraffa ora ha molte meno giostre e la maestosa giraffa gonfiabile è stata sostituita con una giraffina in miniatura.

I ristoranti e i bar hanno cambiato gestione e nome.

Fioravanti non c’è più.

I ragazzi si sono riversati sul lungomare, mentre nel viale ci sono le famiglie.

Gli amici che conoscevo si sposano (che ansia!)

Dopo dieci anni guardo questo posto con un pizzico di malinconia, con la consapevolezza che tutto cambia, che è il naturale corso delle cose. Mi rendo conto che ora sono cresciuta, che ho altre esigenze e probabilmente non so nemmeno se ci tornerò più, ma una cosa è certa: Praia rimarrà sempre nel mio cuore.

PS. Voi come avete trascorso la vostra estate 2015?

Kiss kiss, the Coco’s bag.

 

IMG_1273

IMG_1266

IMG_1418

IMG_1252

IMG_1525

IMG_1239

IMG_1297

IMG_1175

IMG_1583

COSTUME: CALZEDONIA

SHIRT: ZARA

LEGGINS: TEZENIS

SHORTS: ZARA

BAG: MICHAEL KORS

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Instagram